...

Un clin d’oeil musicale!

Un palinsesto décontracté, pensato per un pubblico formato da bambini e dalle loro famiglie.

Lo chic minimalista ha un piglio rétro, unito all’energia e alla freschezza delle melodie aperte e autentiche del brano intitolato “Felix qui potitur…”, presentato in prima assoluta dal M° Mariella Martelli.
In questa programmazione à jour, segnaliamo i brani “Fruits d’automne” e “La voix des cloches”, una spassosa trascrizione di J.L. Battmann da un’opera mozartiana (“L’oie du Caire”, K 422, opera incompiuta che il compositore iniziò nel 1783 e venne rappresentata postuma a Parigi per la prima volta in data 8 giugno 1867 al Théâtre des fantaisies Parisiennes), il tutto seguito da altre deliziose composizioni sacre dello stesso autore francese.

In questo scrigno artistico e sacro jesino, le composizioni musicali sono in perfetta simbiosi con la spiritualità delle “Poesie sacre, morali e spirituali” del Card. P.M. Petrucci e i “Cantiques spirituels” dell’Abate S.J. Pellegrin, riiuscendo a dare vita a un’esperienza di ascolto unica.
La grande varietà dell’offerta musicale e poetica è arricchita dalle sonorità preziose dell’organo di Carlo Vegezzi-Bossi (Torino, 1887) posto in controfacciata.

QUANDO


9:30

LUOGO

Chiesa di S. Giovanni Battista

PREZZO
libero