Un giorno da imperatore

Museo Federico II Stupor Mundi
Un viaggio nel tempo per conoscere Federico II di Svevia, nato a Jesi il 26 dicembre 1194. Situato nello storico Palazzo Ghislieri, il museo offre un percorso multimediale, multisensoriale e scenografico per vivere la storia che ha cambiato la Storia.

La cinta muraria
Il perimetro delle antiche mura cittadine copre una lunghezza di 1,5 km. Costruite tra il XIII e il XIV sec. e rimaneggiate nel XV sec. da Baccio Pontelli, le mura seguono il tracciato dell’antico recinto difensivo romano e offrono ancora intatti tutti gli elementi di un sistema difensivo medievale: torrioni, camminamenti per la ronda, piombatoi e feritoie.

Musei Civici di Palazzo Pianetti
Notevole edificio settecentesco, costruito su progetto dell’architetto jesino Luigi Valeri, che presenta nel cortile interno un delizioso giardino all’italiana. Il piano nobile ospita una scenografica galleria rococò a stucchi colorati lunga più di settanta metri, unico esempio di questo tipo nell’intera Italia centrale e varie sale decorate, nelle quali è stata allestita la Pinacoteca Civica, nota soprattutto per un importantissimo gruppo di dipinti di Lorenzo Lotto. Al secondo piano si può visitare una pregevole collezione di arte contemporanea mentre al piano terra, nei locali delle antiche scuderie, è stato realizzato il nuovo Museo Archeologico, con un pregevole nucleo di statue romane.

Sale Museali di Palazzo Bisaccioni
Le sale museali conservano la collezione d’arte della Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi con opere di Raffaellino Del Colle, Guercino e Giorgio Vasari. E’ inoltre visitabile il Caveau, in cui è esposta una raccolta numismatica della Lira.

Istituto Marchigiano di Enogastronomia
Nelle giornate di venerdì e sabato, dalle ore 11 alle ore 20, è inoltre possibile visitare il percorso multimediale “IME Experience” presso l’Istituto Marchigiano di Enogastronomia, un centro dedicato alla conoscenza e alla degustazione dei prodotti enogastronomici di qualità.
Una vera e propria “esperienza sensoriale” nella quale vengono attivati tutti i cinque sensi, attraverso un innovativo uso di strumenti multimediali, percorsi sensoriali e la possibilità di degustare sul posto le eccellenze marchigiane, prodotti certificati DOP, IGP, BIO, STG, QM e Presidi Slow Food.